Day: January 21, 2017

Ha costruito una casa senza contatori,senza utenze ne bollette,completamente autosufficiente! IL VIDEO

Ha costruito una casa senza contatori,senza utenze ne bollette,completamente autosufficiente! IL VIDEO

Curiosità
Una casa immersa nella natura, senza nessun allaccio ad alcuna utenza e quindi senza bollette, completamente autosufficiente, la troviamo in Umbria.VIDEO E’ munita della massima coibentazione possibile per far si che il suo riscaldamento/raffreddamento richieda la minima energia disponibile, con ben 16 cm di polistirene sul tetto, le sue mura sono state costruite con blocchi di  ISOTEX, composti da fibra di legno e cemento tradizionale, i quali hanno all’interno insolazione di 10 cm di polistirolo grafitato. Per la produzione di acqua calda questa casa utilizza un pannello solare termico che scalda l’acqua utilizzando la luce del sole, la quale, oltre ad essere utilizzata nel quotidiano come acqua sanitaria, viene convogliata anche nel riscaldamento a pavimento, che ha bisogno di soli
Disconnessione interiore: quando trascuriamo le nostre emozioni

Disconnessione interiore: quando trascuriamo le nostre emozioni

RACCONTI
La disconnessione interiore è un meccanismo di difesa che molti mettono in pratica. Significa scegliere di non provare nessun sentimento per non soffrire, significa “raffreddare” il cuore per proteggere l’anima da eventuali fallimenti, delusioni o ferite che non guariscono. Questa strategia, in realtà, allontana da una partecipazione sana alla vita. Analizziamo per un momento lo scopo delle emozioni che proviamo. Ogni volta che si attivano nel cervello, scatenano una reazione in tutto il nostro essere. Il dispiacere, ad esempio, ci allontana da qualcosa o qualcuno. L’affetto, l’entusiasmo o la passione ci immergono in dinamiche che ci fanno sentire più energici e creativi che mai. Rifiutarsi di amare per paura di soffrire è come rifiutarsi di vivere per paura di morire. Jim Morr
La scuola vuole che i genitori si prendano le proprie responsabilità – ora il cartellone è virale su Facebook

La scuola vuole che i genitori si prendano le proprie responsabilità – ora il cartellone è virale su Facebook

Curiosità
C’è una domanda che assilla i genitori di tutto il mondo: dove iniziano e dove finiscono le responsabilità della scuola? La questione si rivela particolarmente rilevante quando sorgono diatribe tra la scuola e i genitori. Quali sono i reali doveri di una scuola e quali quelli dei genitori? Un istituto portoghese ha deciso di mettere in chiaro la situazione una volta per tutte. Come? Affliggendo un cartellone a scuola – che ora si sta diffondendo a macchia d’olio in tutto il mondo! Il poster è stato condiviso anche sulla pagina Facebook della scuola. Eccone il contenuto:       Cari genitori, Vorremmo ricordarvi che parole magiche come ciao, prego, per favore, scusa e grazie devono essere apprese a casa. Allo stesso modo, è a casa che i bambini devon