Con una solo settimana di vita ha dovuto subire un intervento a cuore aperto. Ecco la triste storia di Leo.

0
39

E’ meraviglioso sapere di diventare genitori. Infatti anche Aimee Roberts era al settimo cielo quando ha scoperto di aspettare il suo bambino. La sua gravidanza è stata del tutto tranquilla, non c’è mai stata alcun tipo di complicazione. Ma poco dopo essere nato, per il piccolo sono iniziati ad arrivare i problemi.

A Leo è stata diagnosticata la Coartazione (restringimento) dell’arco aortico, il dotto arterioso patogeno (anormale flusso sanguigno tra le arterie del cuore), i fori multipli del cuore e la valvola ortica bicuspide (due valvole cardiache anziché tre). Poiché il bambino è nato con una settimana di anticipo, i medici hanno dovuto aspettare sette giorni per far salire il suo peso prima di operare. Era un intervento molto difficile, perché era a cuore aperto e c’erano elevate possibilità che il piccolo Leo di  morire.  C’era  pericolo di paralisi, infezioni, danni al midollo spinale, ictus e emorragie interne. La sua diagnosi non era delle migliori. Ma Aimee e il compagno erano molto fiduciosi nei confronti dei dottori. Il bambino con soli sette giorni ha dato una lezione fondamentale ai suoi genitori ed a tutto il mondo, sul valore della vita. Leo è uscito vivo da quell’operazione così pericolosa, ma a causa di un’infezione contratta, ha attraversato altri cinque interventi. Fortunatamente il bambino è riuscito a sopravvivere a tutto. Infatti la madre e il padre sono molto grati ai medici per quello che hanno fatto per il piccolo.

Leo ora è stato dimesso per la sua ottima salute, anche se in futuro dovrà eseguire altri interventi.

Perché ha ancora due problemi cardiaci. I suoi genitori erano in colpa per averlo fatto nascere con tutti queste complicazioni.

Ma ora sono molto felici di avere un figlio che fa di tutto per combattere per la sua vita.

Condividete la meravigliosa storia di Leo e lasciategli un grande in bocca al lupo!

Loading...

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY