Anguria: benefici, usi e controindicazioni

0
349
Loading...
Loading...
loading...

L’estate è il periodo più atteso dell’anno, ci sono le vacanze, le ferie, il mare, i cibi veloci e freschi e molto altro ancora. Non manca la frutta estiva come l’anguria che è appunto un simbolo di questa stagione e possiede tanti benefici!

Il cocomero è infatti un alimento dolcissimo, rinfrescante e ricco di sali minerali. I medici nutrizionisti attribuiscono a questo prodotto numerose proprietà benefiche le quali andiamo a vedere nel corso dell’articolo. Possono per il momento anticiparvi che è un buon antiossidante e remineralizzante. Adesso non resta che scoprire tutto il suo aspetto beneficio, quindi per cosa è utile.

Mangiare un cocomero fresco e ben maturo è un piacere per tutto il corpo. La polpa zuccherina che vi lascia quella sensazione paradisiaca in bocca. Quell’odore che letteralmente cattura chiunque lo percepisca! Non c’è dubbio quando si parla di frutta golosa l’anguria sale sul podio. Ma aldilà di tutto questo, quali sono i benefici che secondo gli esperti il cocomero può fornire?

ANTIOSSIDANTE
Il cocomero vanta alcuni composti antiossidanti (vitamina A e C), ma cosa offrono più precisamente tali componenti? Le sostanze antiossidanti servono per combattere i radicali liberi e per evitare l’ossidazione cellulare. Tali composti in pratica aumentano la longevità, proprio per questo è bene fare sempre uso di cibi dal simile effetto. Nella frutta potete infatti trovare tanti prodotti utili al caso. Altri frutti antiossidanti sono i frutti di bosco, le pesche, le arance etc.

REMINERALIZZANTE
La presenza di sali minerali all’interno di questo frutto è ciò che vi permette di ottenere un buon effetto remineralizzante. Quindi vi fornisce molti dei sali minerali utili al corpo per il suo corretto funzionamento. Il magnesio assieme al potassio e al fosforo sono le sostanze più concentrate al suo interno.

DIURETICO
Considerare che l’anguria è il frutto più ricco d’acqua. Proprio per questo ha un elevato potere diuretico. Ovvero mangiate un po’ di questo alimento per stimolare la diuresi. Tale aspetto è molto utile visto che può aiutarvi a depurarvi da scorie e tossine, sostanze di scarto presenti all’interno della pipì. L’anguria è consigliata a tutti, anche ai bambini. Inoltre come detto precedentemente offre anche un’azione remineralizzante.

CUORE
Prendersi cura di se è importante e quindi mangiare bene diventa obbligatorio. Il cocomero secondo numerosi studi condotti è appunto utile per la salute cardiovascolare. Riduce il colesterolo cattivo (noto come LDL), privilegiando così quello buono (HDL). In pratica aumenta le difesa contro ictus e infarti.

ANTINFIAMMATORIO
In particolare sembra che il suo consumo sia adatto per l’apparato urinario. L’effetto antinfiammatorio è apprezzato per favorire la salute del corpo e per combattere alcuni disturbi che possono interessare la vescica e i reni. Attenzione, tutti i benefici sono presenti solamente quando mangiate frequentemente il cocomero e non solo in via eccezionale. L’unico effetto che si manifesta subito è lo stimolo della diuresi.

STRESS
Mangiare il cocomero pare aiuti anche la mente. Dovrebbe, secondo alcuni studi, ridurre i livelli di stress e nervosismo. Inoltre è ottimo contro la spossatezza fisica e mentale. Praticamente è un tonico per il corpo ed è d’aiuto anche nello studio.

SALUTE DELLE OSSA
Per la presenza di sali minerali si ritiene che il consumo di cocomero possa rendere l’apparato scheletrico più in salute. Ovvero le ossa sono più forti e più sane, questo comunque è possibile anche grazie a un sano regime alimentare e buone abitudini di vita.

CITRULLINA
Il cocomero è ricco di molti nutrienti, tra i suoi componenti sono disponibili anche gli aminoacidi. Tra questi vi ricordiamo la citrullina un elemento importante in quanto offre diversi benefici. È appunto apprezzata principalmente come afrodisiaco ma si dimostra utile anche per il cuore, nello specifico contro l’ipertensione.
Dal frutto che abbiamo visto oggi viene ricavato anche il succo di anguria. Una bevanda buona, gustosa e molto rinfrescante. Il succo di cocomero è una fonte di minerali e altre sostanze indicate per l’organismo. Lo potete assumere per stimolare la diuresi e ottenere un effetto antiossidante.

Si dimostra antinfiammatorio e proprio come il frutto remineralizzante. È inoltre apprezzato per idratare il corpo! Ma come si realizza? Niente di più facile, qui sotto vi spieghiamo il procedimento!

Per fare il succo di anguria e ottenere così una delle bevande estive più buone mai esistite, vi basta prendere il cocomero e privarlo della buccia. La polpa la dovete tagliare a cubetti, così da facilitare al vostro frullatore il compito di tritare bene il frutto. Adesso aggiungete il cocomero nell’elettrodomestico ma solamente dopo che siete certi di aver tolto tutti i semi.

Azionate e dopo che è pronto filtrate il tutto. Potete unire un po’ d’acqua per la consistenza, in tal caso dovete continuare a frullare. C’è anche chi aggiunge dello zucchero, ma va detto che questo alimento è già zuccherino!

DESCRIZIONE BOTANICA DEL COCOMERO
Il cocomero è uno dei frutti più noti sulla terra. Può diventare molto grande, considerate infatti che ci sono esemplari ben oltre i 16 kg. Secondo gli esperti l’anguria arriva dall’Africa tropicale ed è appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee.

Possiede una buccia spessa, all’interno è tutto polpa ed è ricco di tanti semi neri e marroni-gialli. Come detto precedentemente è composto da moltissima acqua, circa il 95%. Si tratta di una pianta annuale, quando coltivata può addirittura uscire dal giardino. ovvero cresce molto in lunghezza. La reperibilità va da maggio a settembre, infatti il cocomero è un frutto estivo per eccellenza.

CONTROINDICAZIONI DELL’ANGURIA
Si, il cocomero è un alimento ricco di sostanze nutritive. Ed è appunto una fonte di benefici. Tuttavia, possiede anche delle controindicazioni. Quindi ricordatevi sempre di mangiarlo con attenzione! O per meglio dire senza eccedere. Possono verificarsi allergie e intolleranze verso alcuni suoi componenti.

Inoltre pare che possa favorire una cattiva digestione, questo legato al consumo abbondante. Se siete affetti da colite è bene consultare il medico prima di mangiare questo alimento. Stessa cosa per i casi di gastrite. Un occhio di riguardo anche per gli zuccheri in esso contenuti.

DISCLAIMER: QUESTO ARTICOLO NON È DESTINATO A FORNIRE CONSIGLI MEDICI, DIAGNOSI O TRATTAMENTO.

Loading...

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY